Dove abitano le parole

 

 “DOVE ABITANO LE PAROLE”: L’OPEN WEEKEND DI CASA PANZINI

COMUNICATO STAMPA N. 04772 del 16-09-15

Sabato e domenica, nel contesto dell’’iniziativa promossa dall’’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell’Emilia Romagna.

Sabato 19 e domenica 20 settembre, sono previste due giornate di apertura straordinaria per il Museo “La Casa Rossa di Alfredo Panzini” di Bellaria Igea Marina: un fine settimana di iniziative organizzate nel contesto dell’”’Open Weekend” delle case museo promosso dall’’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell’’Emilia Romagna.

“Dove abitano le parole. Scopriamo le case e i luoghi degli scrittori in Emilia Romagna”, questo il nome dell’’iniziativa promossa a livello regionale, che vedrà coinvolti quindici tra case museo e luoghi di interesse, aperti gratuitamente al pubblico ed arricchiti da reading, conferenze, passeggiate, workshop e tanto altro.

La programmazione organizzata presso la dimora bellariese di Alfredo Panzini, prevede sabato 19 settembre alle ore 21.00 l’’appuntamento “Godo nel sentire che state tutti bene. Scritti dei soldati romagnoli dal fronte della Prima Guerra Mondiale”, concerto scenico per conchiglia, voce e trombone ispirato a lettere di soldati romagnoli durate la Prima Guerra Mondiale, con voce di Teodoro Bonci Del Bene e interazioni musicali dal vivo di Gerard Antonio Coatti.

Domenica 20 settembre alle ore 16.30 si terrà invece “Il Padrone sono me. Frammenti di vita nella Romagna nei primi decenni del ‘900”, una lettura di testi a cura dall’Accademia Panziniana con annotazioni storiche di Alessandro Agnoletti, responsabile della Biblioteca Comunale “A. Panzini”, e interventi canori e musicali dal vivo di Giada Bastoni tratti dal repertorio classico dell’epoca. Sempre domenica, alle ore 21.00, Filippo Fusi e Associazione Caos Calmo proporranno inoltre “L’umana commedia”, alla scoperta di Dante e dell’’umanità dei suoi personaggi.

Si ricorda, infine, che i giorni dell’”Open Weekend” di Casa Panzini rappresenteranno l’ultima occasione per visitare la mostra “Panzini 1915. La Romagna in Guerra”, progetto artistico a cura del Direttore del Museo Marco Antonio Bazzocchi e di Tatiana Ricci, con allestimenti di Claudio Ballestracci, incentrato sull’interesse di Alfredo Panzini, a metà degli anni Dieci, verso l’incipiente conflitto mondiale.

 

 

Dott. Raffaele Rizzuti 

La tua opinione su quanto hai letto può essere preziosa! Scrivi qui!