Il disappunto del Pd sulla posizione della maggioranza riguardo all’attribuzione dei servizi idrici.

Comunicato stampa Partito Democratico

Non abbiamo parole per esprimere il nostro disappunto sulle modalità delle proposte della maggioranza.

E’ sempre la solita musica, viene fatta una verifica per sentire le opinioni del Consiglio Comunale, ma alla fine c’è già un giudizio espresso. O peggio, in questo caso un giudizio non espresso pur di mantenere una posizione che distingua le Amministrazioni di centrodestra dal resto.

Ancora una volta si continua a chiedere una proroga per valutare un dato che nelle sedi opportune (Atersir) è già stato affrontato con tanto di studi che sono stati fatti e rifatti e che portano sempre alla stesso risultato: la gestione in house avrebbe costi, perlomeno iniziali, insostenibili per le pubbliche amministrazioni.

Chiedere un’ulteriore proroga per fare studi, peraltro già fatti, di fronte ad una scadenza oramai improrogabile di fine anno equivale a non voler prendere una decisione, o se vogliamo, a fare i conti con lo stato di fatto affrontando la situazione per dare risposte concrete agli utenti.

Fra l’altro, come è stato fatto notare dal Pd durante lo scorso Consiglio Comunale, la stessa Amministrazione Ceccarelli fa cassa con la vendita delle azioni Hera, programmando con queste risorse interventi di opere pubbliche e non si sogna certo di accantonare queste risorse per, eventualmente, andare a finanziare una ipotetica società pubblica che si facesse carico di liquidare gli investimenti già fatti dall’attuale gestore.

Purtroppo su questa partita estremamente delicata abbiamo assistito, ancora una volta, ad un gioco delle parti in cui il centrodestra di governo non è stato in grado di produrre proposte ma solo una sterile tattica dilatoria che non produce alcun frutto.

 

Gruppo Consiliare PD Bellaria Igea Marina

Partito Democratico / Bellaria Igea Marina

La tua opinione su quanto hai letto può essere preziosa! Scrivi qui!