Voci dalla Provincia

Leggi buongiornoRimini sul tuo browser – Inoltra questa email ad un amico


Oggi in edicola Mercoledì, 25 Maggio 2016

Una grande tragedia. Dopo un anno di indagini, il pubblico ministero Luca Bertuzzi ha chiesto l’archiviazione per il giallo di Misano, la morte di Alvaro Alonso Cerda Cedeno, 35 anni, ecuadoregno, della compagna Adriana Andrea Stadie, 44 anni, argentina e della figlia, Sophie Annette Stadie di 15, trovati il 13 gennaio 2015 nella loro villetta. Madre e figlia sarebbero state uccise dal monossido di carbonio. Alvaro dalla disperazione si sarebbe tagliato le vene (ilCarlino, Corriere, LaVoce).

La stufetta che non c’è. Esclusa la caldaia, su cui sono stati effettuati accertamenti, il monossido si sarebbe sprigionato da una ipotetica stufetta, mai ritrovata, ma che i tre avrebbero potuto usare, come evidenzia l’analisi dei consumi di energia dell’abitazione. La stufa sarebbe stata abbandonata da Cedeno fuori casa prima del suicidio (ilCarlino, Corriere, LaVoce).

Suicida sulla tomba della compagna. L’uomo, 60 di Santarcangelo, ci aveva già provato in marzo, dopo la morte della donna in febbraio. Era entrato una mattina presto al cimitero di Villa Verucchio, aveva ingerito una grossa quantità di medicinali e si era accasciato sulla tomba. Il custode lo aveva trovato in tempo e grazie all’intervento del 118 e al ricovero in ospedale l’uomo era stato salvato. L’altra notte ci ha riprovato. E’ arrivato sopra la tomba e questa volta si è stretto una corda al collo e si è impiccato. Lo ha trovato il custode, era già morto (ilCarlino, LaVoce).

Ha un nome e un cognome il 41enne riccionese fuggito da una struttura psichiatrica di Bellaria l’altra notte e finito sotto un treno. I resti dell’uomo sono stati ricomposti all’obitorio dell’ospedale Infermi di Rimini. La sorella del 41enne ha chiesto di visionarli e lo avrebbe riconosciuto (ilCarlino, LaVoce).

Rivoluzione viabilità in centro a Rimini. Nella giornata di sabato 28 maggio la circolazione attorno all’area Fox sarà invertita, via Bramante messa a doppio senso di circolazione così come Largo Unità d’Italia, che dalla nuova rotatoria con via Circonvallazione meridionale consentirà di portarsi di fronte all’Arco d’Augusto. Da oggi, inoltre, via Saffi chiude alla circolazione. Spenti i semafori di piazza Mazzini (ilCarlino, Corriere, LaVoce).

Elezioni, i gadget. Bottigliette con l’etichetta che dice: ‘Acqua pura di Rimini’. Le sta diffondendo il comitato per la rielezione del sindaco Gnassi perché, come spiega lui, sono “il simbolo di uno dei quattro pilastri su cui abbiamo avviato il cambiamento della città: il risanamento del sistema fognario”.

Elezioni, le polemiche. Davide Cardone, ex 5Stelle ora con Rimini people, attacca il progetto di riqualificazione dell’area stazione presentato da Silvia Pulcinelli e Davide Frisoni (Patto civico).  “Era il punto focale di un progetto presentato poco tempo fa alla cittadinanza come Rimini Reboot”, spiega Cardone ricordando l’iniziativa dei suoi ex compagni di partito (Corriere).

Elezioni, gli endorsement. Il coordinatore nazionale di Sel Nicola Fratoianni e il deputato di Si-Sel Giovanni Paglia interverranno a un’iniziativa organizzata dalla lista civica Rimini People a sostegno della candidata sindaca Mara Marani (Corriere).

Elezioni, gli ambientalisti. Ieri mattina Marco Gennari per Anpana Rimini, Fausto Battistel per Italia Nostra Rimini, Massimiliano Ugolini per Legambiente Santarcangelo, Franco Boarelli per L’Umana Dimora, Antonio Cianciosi per il Wwf e Leda Zoffoli per Ambiente & Salute Riccione e dintorni hanno scritto a tutti i candidati sindaco. Tra i problemi più sentiti rispetto alla qualità urbana le associazioni invocano una moratoria sulle nuove costruzioni, con recupero e riqualificazione dell’esistente (LaVoce).

Giravano senza assicurazione. Sei veicoli, quattro autovetture e due furgoni, sono stati scoperti dagli uomini della Polizia stradale e sequestrati ai proprietari (tutti italiani), che non hanno dato spiegazioni sul mancato rinnovo della polizza. I mezzi andranno all’asta (ilCarlino).

Banca Carim, il 2015 si è chiuso con oltre 2.500 milioni di euro di impieghi destinati alle famiglie e alle piccole e medie imprese dei territori dove è presente. Questo il dato più significativo del bilancio sociale 2015 presentato ieri (Corriere, LaVoce).

A Rimini 750 profughi. Nel 2015 ne sono arrivati circa 550, prevalentemente da Nigeria, Gambia, Mali, Afghanistan e Pakistan. Un numero destinato a crescere ulteriormente nel corso di quest’anno, finendo per toccare quota 750. Si tratta soprattutto di uomini soli o famiglie (LaVoce).

Il gruppo dei ribelli. In consiglio comunale a Riccione rischia di crescere il gruppo misto che presto potrebbe essere raggiunto da Lele Montanari, consigliere di Noi riccionese non fedele alla linea Arcuri. Poco affiliati alla segreteria del partito anche Filippo Urbinati e Fabio Mercatelli. Problemi anche in Forza Italia, dove a decidere di andare via potrebbe essere Davide Rizzoli (ilCarlino, Corriere).

“Bagnini evasori”. Lo ha detto il sottosegretario all’economia Pier Paolo Baretta a un convegno. Dalle spiagge il governo ricava 100 milioni di tasse, ma dovrebbero essere 300: il resto è evaso. “Sembra impossibile, ma non abbiamo una ricognizione completa dei settemila chilometri delle nostre spiagge. Questa è una delle ragioni per cui non riusciamo a valorizzarle” (Corriere).

“In calendario dal 7 giugno in poi”, il ministro Enrico Costa ipotizza i tempi per la legge di riforma delle spiagge. Lo fa a un convegno sull’arenile a Pescara. Dice di avere pronte le linee guida della legge, ma che restano da discutere alcune mozioni (Corriere).

Oggi sulle prime pagine

ilRestodelCarlino: Trovò madre e figlia morte, convivente si uccise per il dolore” | Foto:  Torno sul ring
CorriereRomagna: Morti per la stufa che non c’è | Foto: Traffico, l’ora della rivoluzione
LaVocediRomagna: Si toglie la vita sulla tomba dell’amata | Foto: Il Povero Diavolo fra i top d’Europa

Oggi a Rimini

Alle 17 nella Sala del podestà incontro ‘Tra resistenza ed esilio, la letteratura militante nelle culture araba e persiana’
Alle 17 e alle 21 al Tiberio il documentario della mostra della Royal Academy of Arts di Londra ‘Da Monet a Matisse. L’arte di dipingere il giardino moderno’
Alle 21 all’hotel Savoia confronto tra i candidati sindaci promosso dall’associazione ‘La cosa giusta’
Alle 21 al teatro degli Atti va in scena ‘Novecento: uno sguardo al femminile’
Alle 22 all’House of rock concerto dei Last Kiss (Pearl Jam tribute band)
Alle 19 e alle 21 al Cinepalace di Riccione il documentario della mostra della Royal Academy of Arts di Londra ‘Da Monet a Matisse. L’arte di dipingere il giardino moderno’
Alle 21 al Supercinema di Santarcangelo il film ‘Sole alto’ di Dalibor Matani e il documentario ‘Tutto bianco’ di Morena Campani e Caroline Agrati

Il meglio di BuongiornoRimini

Rimini 2016: tre candidati in cerca di voti

La tua opinione su quanto hai letto può essere preziosa! Scrivi qui!