Studio dati di Confcommercio: confermati i buoni risultati stagionali di Bellaria Igea Marina

Dopo le analisi sui flussi turistici che su Il Nuovo di novembre  avevamo ampiamente analizzato, dato che faceva risaltare le ottime performance del nostro comune all’interno della riviera, arriva un’interessante conferma della tenuta del nostro “sistema paese”, da parte di uno studio realizzato dal centro di elaborazione dati dell’Associazione BimImprese Confcommercio Bellaria Igea Marina. Lo studio riguarda l’andamento commerciale della stagione turistica del 2015.

Così si legge nel Comunicato di Confcommercio.

“(…)Ne emergono dati molto interessanti in quanto i risultati sono  in controtendenza rispetto ad analoghe ricerche effettuate in città limitrofe da altre associazioni di categoria, soprattutto nel comparto puramente commerciale.

Per i Servizi il dato è decisamente positivo, infatti, i fatturati della stagione 2015 da giugno a settembre  sono  cresciuti di un + 9,11 %. Nello specifico:

  • i bar di spiaggia/chioschi e i bar crescono di un + 8,99 %;
  • i ristoranti ottengono una performance inaspettata (considerando che il gran caldo non invoglia a mangiare) riescono a crescere di un 9,50 percento;
  • le gelaterie registrano un incremento del 8,65 percento.

Cresce anche il commercio con un 0,93 % come dato globale. I negozi con gli articoli legati prettamente alla stagionalità come gli articoli da spiaggia, le bigiotterie e le chincaglierie crescono del 10,86% ma avendo volumi di fatturato bassi, purtroppo incidono poco sul dato globale del commercio. Infatti, se guardiamo la sottocategoria dei generi alimentari-minimarket e  articoli di casalinghi, abbiamo un volume di 6 volte maggiore rispetto ai generi precedentemente descritti, con una crescita pari a zero , abbassando così il dato globale di crescita. La categoria del commercio del ramo abbigliamento-calzature, rappresenta un alto volume di affari che ha registrato una crescita dello 0,3 %. Una grande smentita per chi pensava ad un disastro questo settore merceologico.

Il totale di crescita dei fatturati sommati tra servizi e commercio è del 4,13, un dato estremamente positivo considerando la situazione economica, utile per comprendere se le politiche turistiche della città premiano quali e di quanto le categorie.

BimImprese-Confcommercio Bellaria Igea Marina partecipano da anni ai tavoli programmatici con le altre categorie. Questa scelta ci conferma che considerare il commercio e i servizi parte integrante ed imprescindibile dell’industria turistica, è cosa assodata e da continuare a perseguire.  Diversamente il sistema turistico non reggerebbe”.

Un altro elemento importante da mettere sul campo dei dati su cui riflettere per pensare al futuro della nostra città.

La tua opinione su quanto hai letto può essere preziosa! Scrivi qui!