I vincitori del BFF 2016

Si è concluso domenica 29 maggio il 34° Bellaria Film Festival. Ad aggiudicarsi il concorso Italia Doc, vetrina sulla miglior produzione documentaria italiana, sono stati ex aequo i film Mia madre fa l’attrice di Mario Balsamo e Il solengo di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis. Nello stesso concorso la menzione Gianni Volpi, intitolata a uno dei padri storici del BFF, è andata a Il matrimonio, primo lungometraggio di Paola Salerno.

A vincere il concorso Casa Rossa Art Doc, riservato ai documentari sul mondo dell’arte, è stato invece il film Nicola Costantino. La artefacta, esordio alla regia di Natalie Cristiani. La menzione Paolo Rosa, intitolata all’artista multimediale creatore di Studio Azzurro, è stata assegnata a La mia casa e i miei coinquilini. Il lungo viaggio di Joyce Lussu di Marcella Piccinini.

In occasione dei sessant’anni dall’istituzione del comune autonomo di Bellaria Igea Marina, il Bellaria Film Festival ha inoltre deciso di attribuire una menzione straordinaria per celebrare la vitalità creativa della provincia italiana. La menzione, denominata “B.I.M. 60” (Bellaria Igea Marina 60), è stata assegnata al film L’ombelico magico di Laura Cini.

I nomi dei vincitori si aggiungono al già ricco palmares del Bellaria Film Festival che, in oltre trent’anni di vita, si è affermato come osservatorio privilegiato sul cinema indipendente prima e documentario poi, anticipando il successo di autori come Paolo Sorrentino, Silvio Soldini, Gianluca Maria Tavarelli, Ciprì e Maresco, Pappi Corsicato, Roberta Torre, Pietro Marcello e Gianfranco Rosi.

Durante la cerimonia di premiazione, condotta da Graziano Graziani (Radio 3 Rai) con la partecipazione di Claudia Gerini, è stato inoltre consegnato il Premio Casa Rossa alla carriera a Jacopo Quadri, montatore tra i più apprezzati del cinema italiano, attivo con registi come Mario Martone, Bernardo Bertolucci, Paolo Virzì e Gianfranco Rosi. Al 34° Bellaria Film Festival, Quadri ha ricoperto anche l’incarico di presidente di giuria. Ad affiancarlo la madrina della manifestazione Claudia Gerini, i giornalisti Michele Sancisi (Sky) e Matteo Scanni (DIG) e il compositore Teho Teardo.

Le motivazioni dei premi
Tutti i finalisti del #BFF34

Il 34° Bellaria Film Festival è promosso dal Comune di Bellaria Igea Marina con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. La manifestazione è organizzata da Bellaria Igea Marini Servizi, in collaborazione con Doc/it – Associazione documentaristi italiani, Cinemaitaliano.info, Cineteca di Bologna, DIG – Documentari Inchieste Giornalismi e Radio 3 Rai.

La tua opinione su quanto hai letto può essere preziosa! Scrivi qui!