Sintesi del consiglio comunale del 26 settembre e duro attacco del sindaco

COMUNICATO STAMPA N. 05035 del 27-09-16
Svolto ieri il Consiglio Comunale; votazioni e sintesi.
SPIAGGE, CHIOSCHI E CONCESSIONI: “PORRE UN FRENO ALLE STRUMENTALIZZAZIONI”
– Duro attacco del Sindaco Ceccarelli: “Qualcuno continua ad alimentare convinzioni inesatte tra gli operatori coinvolti: un’opera di disinformazione gravissima, poiché ha finito per creare aspettative infondate. Dobbiamo perseguire soluzioni in cui convivano la tutela delle nostre famiglie e la valorizzazione di servizi strategici per il turismo: occorre ritrovare coesione.”
A seguire, una sintesi dei punti soggetti a discussione e votazione nel Consiglio Comunale svolto ieri sera; si ricorda che la registrazione della seduta sarà a breve disponibile sul sito comunale www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it, nella sezione da cui è possibile seguire la diretta streaming degli stessi consigli comunali.

RATIFICA DELIBERE G.C. N. 134 DEL 02/08/2016 E N. 147 DEL 30/08/2016

Approvata con 9 favorevoli e 5 contrari; I.E.: idem.
BILANCIO CONSOLIDATO DEL GRUPPO COMUNE DI BELLARIA IGEA MARINA RELATIVO ALL’ESERCIZIO 2015
Approvata con 9 favorevoli, 4 astenuti e un contrario; I.E.: idem.
RELAZIONE CONCLUSIVA DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE CONSIGLIARE GESTIONE DEL TERRITORIO RELATIVAMENTE ALL’ARGOMENTO ASSEGNATO NEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 20.06.2016.
Il Presidente della Commissione Alessandro Berardi ha illustrato gli esiti dei lavori, nati nel Consiglio Comunale di giugno, quando l’aula, accogliendo un ordine del giorno del Partito Democratico, ha affidato alla Commissione Assetto del Territorio una valutazione riguardo alle criticità emerse negli scorsi mesi per alcuni bar di spiaggia di Bellaria Igea Marina. Berardi ha spiegato come le proposte maturate in Commissione si siano rivelate superate dai provvedimenti autorizzatori che gli uffici comunali avevano avviato prima del 20 giugno scorso.
Il Sindaco ha anzitutto ricordato come avesse previsto tale esito: “Ben venga ogni forma di collaborazione”, aveva dichiarato il Primo cittadino a suo tempo, ma quanto la Commissione produrrà rischia di risultare anacronistico.” Ceccarelli ha poi offerto un quadro complessivo circa la delicata partita che riguarda le concessioni demaniali in scadenza, chioschi bar e stabilimenti balneari: “Tutti, compreso il sottoscritto, attendevamo che a livello nazionale ci fossero sviluppi dopo il pronunciamento della Corte di Giustizia europea, ma neppure questa volta il Governo italiano sta agendo tempestivamente. Abbiamo quindi una situazione nebulosa per tutti, all’interno della quale ogni città è coinvolta con le proprie specifiche: Bellaria Igea Marina non fa eccezione. Condanno il tentativo messo in atto sul nostro territorio, anche da alcuni esponenti politici, volto a confondere le acque, addossando all’Amministrazione Comunale responsabilità che le sono estranee. Anche in un passato recente, mentre eravamo al lavoro per trovare soluzioni che tutelino le nostre famiglie e valorizzino allo stesso tempo servizi tanto importanti per il nostro turismo, c’è chi ha continuato ad alimentare convinzioni inesatte tra gli operatori coinvolti; un’opera di disinformazione gravissima, poiché ha finito per creare aspettative infondate tra chi, oggi, avrebbe bisogno di ben altro. E’ difficile credere all’apertura e alla disponibilità al dialogo da parte di chi ha avuto un approccio così strumentale all’argomento, ma auspico che, in vista di un periodo cruciale per questa partita, tutto il Consiglio Comunale possa trovare coesione: il lavoro dell’Amministrazione procede secondo quanto annunciato e ci vedrà tornare in aula nei prossimi giorni per occuparci delle concessioni.”
Così ha poi risposto il Sindaco all’interpellanza presentata dal gruppo consigliare P.D. sull’apertura del Museo della Marineria con annessa collocazione del mosaico romano rinvenuto in zona Bordonchio qualche anno fa: “L’Amministrazione Comunale, a suo tempo, ha manifestato la volontà di restaurare ed accogliere lo splendido manufatto rinvenuto sul nostro territorio: con questo obiettivo, abbiamo completato già nella scorsa primavera il percorso ‘burocratico’ di nostra competenza come indicato dalla Sovrintendenza, compresi il finanziamento dell’operazione e l’individuazione della ditta restauratrice. Su questi presupposti, abbiamo vincolato l’apertura del Museo “Qualcosa di Noi” presso il Vecchio Macello alla collocazione del mosaico e agli annessi lavori di adeguamento strutturale, prevedendone l’inaugurazione in estate. Con grande dispiacere, abbiamo dovuto rinviare l’operazione per i ritardi prodotti nel passaggio di competenze della Sovrintendenza da Bologna a Ravenna, ma proprio questi giorni, a seguito di nuove sollecitazioni da parte dell’Amministrazione, abbiamo avuto gradite rassicurazioni: l’iter è ripreso e dovremmo avere a disposizione il mosaico restaurato entro il 2016.”
Dott. Raffaele Rizzuti 

La tua opinione su quanto hai letto può essere preziosa! Scrivi qui!