La stagione teatrale bellariese: ecco il programma

Teatro Astra, Bellaria Igea Marina

PER ASPERA AD ASTRA 15.16

Over the rainbow | Oltre l’arcobaleno

DAL MAGO DI OZ AL MITO DI ORFEO:

UN ARCOBALENO AVVOLGE IL “FUORI STAGIONE” TEATRALE DI BELLARIA IGEA MARINA

La stagione 2015/16 del Teatro Astra diretta da Simone Bruscia si apre sabato 24 ottobre con un’opening night affidata all’estro creativo di Menoventi e Fanny & Alexander. In cartellone spettacoli dedicati all’arte (Caravaggio, Modigliani), allo sport (Andrea Zorzi), alla legalità (Benedetta Tobagi) e alcuni dei più celebri attori italiani, da Monica Guerritore a Federica Fracassi, da Marco Bocci a Michele Riondino. In programma anche “Astrino”, nuova rassegna di teatro per ragazzi a cura di Alcantara e Alex Gabellini

la conferenza stampa avvenuta in mattinata presso la Biblioteca Comunale; da sinistra: Damiano Scarpa (Presidente Alcantara Teatro), Enzo Ceccarelli (Sindaco di Bellaria Igea Marina), Simone Bruscia (Direttore artistico), Daniele Vorazzo (Presidente Bellaria Igea Marina Servizi), Ivan Cecchini (Dirigente comunale - Settore Affari generali e Servizi)
La conferenza stampa avvenuta in mattinata presso la Biblioteca Comunale; da sinistra: Damiano Scarpa (Presidente Alcantara Teatro), Enzo Ceccarelli (Sindaco di Bellaria Igea Marina), Simone Bruscia (Direttore artistico), Daniele Vorazzo (Presidente Bellaria Igea Marina Servizi), Ivan Cecchini (Dirigente comunale – Settore Affari generali e Servizi)

Sabato 24 ottobre (ore 21.15) prende il via Per aspera ad Astra 15.16, nuova stagione del Teatro Astra di Bellaria Igea Marina. Ad aprire il calendario è una festa di inaugurazione in cui la vitalità del teatro e la magia del cinema si incontrano. Protagoniste della serata (€ 10, ingresso gratuito per gli abbonati della scorsa stagione) sono due importanti compagnie di ricerca. Si comincia con i Menoventi e il loro InvisiblMente, spettacolo dalla comicità surreale in cui due malcapitati si ritrovano loro malgrado al centro dell’attenzione. A seguire è di scena Him, straordinaria performance di Fanny & Alexander ispirata alla figura del mago di Oz. Sullo schermo scorrono le immagini del celebre film interpretato da Judy Garland, mentre il palco è occupato da una variante moderna del mago: il ventriloquo esperto d’aria e di illusioni della storia originale assume le sembianze di un piccolo Hitler – lo strepitoso Marco Cavalcoli – che in un esilarante crescendo performativo dà voce a tutti i personaggi del film.

La stagione organizzata da Bellaria Igea Marina Servizi e diretta da Simone Bruscia prosegue martedì 17 novembre con Caravaggio, omaggio al più contemporaneo degli artisti del passato a cura di Vittorio Sgarbi (musiche di Valentino Corvino). Dalla grande arte allo sport: sabato 5 dicembre sale sul palco Andrea Zorzi, uno dei protagonisti della “generazione di fenomeni” della pallavolo italiana. Accompagnato dalla Compagnia Teatri d’Imbarco, “Zorro” porta in scena La leggenda del pallavolista volante, emozionante autobiografia e splendido affresco del nostro Paese, con momenti toccanti alternati a scene piene di ironia.

Una settimana più tardi, sabato 12 dicembre, le porte dell’Astra si aprono per Come mi batte forte il tuo cuore, evento dedicato alla memoria del giornalista Walter Tobagi, ucciso da un commando terroristico nel 1980. La figlia Benedetta incontra il pubblico e presenta il libro che ha dedicato al padre; a seguire la Compagnia Alma Rosè mette in scena i brani più significativi. L’evento, in collaborazione con l’associazione DIG | Documentari Inchieste Giornalismi, è gratuito e rientra tra le iniziative promosse della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Bellaria Igea Marina per diffondere la cultura della legalità.

Ad aprire gli eventi del 2016 è una coppia di splendide attrici alle prese con uno dei più importanti autori americani. Sabato 16 gennaio Monica Guerritore interpreta e dirige alla regia Qualcosa rimane, commedia drammatica del premio Pulitzer Donald Margulies. A sfidarla sul palco, in un’Eva contro Eva contemporanea, è uno dei talenti emergenti della scena nazionale: Alice Spisa, premio Ubu 2013 come miglior interprete under-30.

Un grande cast femminile anima anche lo spettacolo di sabato 27 febbraio, Modigliani. Modì Maudit. Claudia Potenza (nomination ai David per Basilicata coast to coast), Giovanna Di Rauso (premio Hystrio, allieva di Strehler e Ronconi), Vera Dragone e Romina Mondello vestono i panni di Jeanne Hébuterne, Kiki de Montparnasse, Anna Achmatova e Beatrice Hastings, le quattro donne che hanno segnato la vita di Amedeo Modigliani. A impersonare il pittore livornese, in una straziante storia d’amore che è anche un affresco potente della Parigi della Belle Époque, è uno dei volti più amati dello spettacolo italiano: Marco Bocci, tra i protagonisti delle serie TV Romanzo criminale e Squadra antimafia.

Mercoledì 23 marzo grande chiusura di stagione con Euripide e Orfeo, classico immortale riproposto nell’adattamento d’autore di Valeria Parrella. A dare un’anima moderna ai due amanti del mito greco sono due attori tra i più premiati della nuova generazione, diretti dal regista napoletano Davide Iodice. Euridice è Federica Fracassi, recente interprete del film di Marco Bellocchio Sangue del mio sangue, già vincitrice del Premio della critica teatrale e degli storici premi Ubu, Eleonora Duse, Olimpici del Teatro. Orfeo è Michele Riondino, stella nascente del cinema e volto del giovane Montalbano in TV.

Accanto agli spettacoli serali (ore 21.15; ingresso € 15/12, abbonamento € 70/55) da quest’anno il Teatro Astra propone anche Astrino, stagione teatrale per ragazzi a cura di Alcantara e Alex Gabellini. In programma tre matinée per le scuole: Storie fruttuose (Compagnia Ca’ Luogo d’Arte, 30 novembre-1 dicembre), Virginia, una storia di baci e bugie (La Pulce, 20 gennaio) e Storia d’amore e alberi (Thalassia, 18 marzo). Due gli appuntamenti domenicali (ore 16.30). Il 24 gennaio la Compagnia dei Ciarlatani presenta Il mirabolante volo del capitano Sparazzi, funambolico omaggio ai primi aviatori con l’attore Fabio Magnani. Il 21 febbraio è invece di scena 80 giorni di Teatroallosso, mix di narrazione, gag e clownerie mimica liberamente ispirato al romanzo di Jules Verne Il giro del mondo in ottanta giorni.

 




 

 

PROGRAMMA

per aspera ad astra opening night


sabato 24 ottobre, 21.15

MENOVENTI

INVISIBILMENTE

di Consuelo Battiston, Gianni Farina, Alessandro Miele

con Consuelo Battiston e Alessandro Miele

regia di Gianni Farina


 

FANNY & ALEXANDER

HIM

di Chiara Lagani

con Marco Cavalcoli

regia di Luigi de Angelis

HIM
HIM

La stagione del Teatro Astra si apre con una festa di inaugurazione che ha per protagoniste due importanti compagnie di ricerca. Si inizia con la comicità surreale di Menoventi e il loro spettacolo InvisibilMente (finalista al Premio Vertigine 2010). Due malcapitati occupano il palco loro malgrado, rimandando l’inizio di uno spettacolo forse già cominciato. Vorrebbero almeno nascondersi, ma non hanno scampo: persino i loro pensieri non sfuggono agli occhi di chi li osserva.

La stessa comica ossessione per il controllo è al centro anche di Him, spettacolo di Fanny & Alexander ispirato alla figura del mago di Oz: un falso mago, un ventriloquo esperto d’aria e di illusioni. Sullo schermo viene proiettato proprio Il mago di Oz, mentre la scena è occupata da un piccolo dittatore-direttore d’orchestra che esegue senza tregua il doppiaggio del film, arrogandosi tutti i ruoli e l’intera parte audio. Alla fine è come se il piccolo dittatore fosse “parlato” dal film, in un’esilarante miscela performativa che esalta la narrazione cinematografica arricchendola con la vitalità tipica del teatro.

 


 

 

martedì 17 novembre, 21.15

VITTORIO SGARBI

CARAVAGGIO

di e con Vittorio Sgarbi

musica di Valentino Corvino

scenografia video di Tommaso Arosio

regia di Angelo Generali

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

“Nessun artista è più contemporaneo di Caravaggio, perché egli per primo ci ha mostrato la realtà come si vede e non come vorremmo che fosse.” Vittorio Sgarbi, critico d’arte tra i più amati e divulgatore istrionico, racconta la vita e la pittura rivoluzionaria di Michelangelo Merisi da Caravaggio, in uno spettacolo arricchito dalla musica di Valentino Corvino e dalle immagini delle opere più rappresentative del grande pittore lombardo. “Caravaggio è doppiamente contemporaneo” scrive Sgarbi. Lo è “perché c’è, perché viviamo contemporaneamente alle sue opere che continuano a vivere; ed è contemporaneo perché la sensibilità del nostro tempo gli ha restituito tutti i significati e l’importanza della sua opera… Nessuno è più vicino a noi, alle nostre paure, ai nostri stupori, alle nostre emozioni”.

 


 

 

sabato 5 dicembre, 21.15

ANDREA ZORZI, BEATRICE VISIBELLI

LA LEGGENDA DEL PALLAVOLISTA VOLANTE

di Nicola Zavagli, Andrea Zorzi

regia di Nicola Zavagli

Andrea Zorzi
Andrea Zorzi

Andrea Zorzi, pallavolista due volte campione del mondo con l’indimenticabile Nazionale di Julio Velasco, sale sul palco e racconta la sua avventura sportiva e umana insieme alla Compagnia Teatri d’Imbarco. Le vicende personali e la storia di un Paese intero si intrecciano in un racconto capace di alternare momenti ironici, a tratti persino esilaranti, e scene malinconiche o drammatiche. I chilometri macinati dal padre nella sua vita di autista, l’infanzia nella campagna veneta, le paure di un adolescente smisuratamente alto e complessato, le vittorie leggendarie e le sconfitte ancora brucianti con la “generazione di fenomeni” del volley italiano: sono le tappe di un racconto emozionante e universale in cui “Zorro”, accompagnato in scena da Beatrice Visibelli, si rivela campione e attore vero. Insieme a lui riscopriamo con leggerezza il potenziale umano dello sport, al di là degli imperativi tecnici, economici e mediatici.

per aspera ad astra off | ingresso libero

 


 

 

sabato 12 dicembre, 21.15

BENEDETTA TOBAGI

COME MI BATTE FORTE IL TUO CUORE

testo e introduzione di Benedetta Tobagi

lettura di Annabella Di Costanzo, Manuel Ferreira

a cura di DIG | Documentari Inchieste Giornalismi

Benedetta Tobagi
Benedetta Tobagi

Walter Tobagi, giornalista in prima linea contro il terrorismo, assassinato da un commando terroristico il 28 maggio 1980, a Milano. La figlia Benedetta ha scritto un libro in cui ripercorre i brevi momenti trascorsi con lui e racconta un pezzo della storia del nostro Paese con gli occhi di una bambina, una figlia che ha perso il padre quando aveva soltanto tre anni. Quel delitto ha lasciato nella sua vita un vuoto abissale, e lei ci è entrata in punta di piedi studiandosi montagne di appunti, articoli, lettere private. Nella sua ricerca ci sono rabbia, amarezza, tenerezza, amore ma anche rigore e sete di verità: due qualità che le hanno permesso di ricostruire con straordinaria efficacia il clima degli anni di piombo. La compagnia teatrale Alma Rosè dà voce alle sue parole e a quelle del padre, mentre sullo schermo scorrono le immagini del documentario Rai Perché Tobagi? L’omicidio di un giornalista impegnato sul fronte della verità. La lettura è introdotta da una presentazione dell’autrice.

L’appuntamento rientra tra le iniziative promosse dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Bellaria Igea Marina per diffondere la cultura della legalità.

 


 

 

sabato 16 gennaio, 21.15

MONICA GUERRITORE, ALICE SPISA

QUALCOSA RIMANE

di Donald Margulies

regia di Monica Guerritore

Monica Guerritore
Monica Guerritore

Monica Guerritore, mattatrice indiscussa del teatro italiano, e Alice Spisa, premio Ubu 2013 come migliore attrice under-30, sono le protagoniste di un’Eva contro Eva contemporanea, una commedia drammatica con cui il premio Pulitzer Donald Margulies ha conquistato le platee americane. A fronteggiarsi, in un’amicizia destinata a diventare scontro generazionale, sono una scrittrice affermata e una sua allieva giovane e irrequieta, disposta a rubare la vita dell’altra pur di conquistare il successo. Il risultato è un’opera appassionante scandita dalle ballate di Lou Reed, Patti Smith e Leonard Cohen. Una vera sfida tra attrici, in cui Monica Guerritore si cimenta anche con la regia. “Ho fortemente voluto Alice Spisa. Rivedo in lei me ragazzina nei miei primi grandi ruoli e la grinta e il talento dei miei anni: sarà una dura lotta.”

 


 

 

sabato 27 febbraio, 21.15

MARCO BOCCI

MODIGLIANI. MODÌ MAUDIT

testo e regia di Angelo Longoni

con Marco Bocci, Giovanna Di Rauso, Vera Dragone, Romina Mondello, Claudia Potenza

Marco Bocci
Marco Bocci

Pittore-simbolo della Parigi di inizio Novecento, Amedeo Modigliani è stato tra i protagonisti di un momento decisivo della cultura europea. Raccontare la sua vita significa ricordare questa fase senza precedenti ma anche rappresentare una storia d’amore straziante, degna di Romeo e Giulietta. Il pittore delle donne dal collo lungo, bello e corteggiato, si innamora di colpo della giovane Jeanne Hébuterne, rinuncia alle sue avventure e la sposa. L’amore di Jeanne è smisurato, i due condividono tutto e non si lasciano mai. E quando Modigliani muore, a soli trentacinque anni, Jeanne non ha la forza di reagire. Una storia d’amore totalizzante, come totalizzanti erano le passioni di Modì per l’arte e per il mondo femminile, cuore impenetrabile della sua pittura. A interpretare il pittore livornese è uno dei volti più amati dello spettacolo italiana, Marco Bocci. Attorno a lui un cast femminile di prim’ordine, con Claudia Potenza (Jeanne), Giovanna Di Rauso (Kiki de Montparnasse), Vera Dragone (Anna Achmatova) e la partecipazione speciale di Romina Mondello (Beatrice Hastings).

 


 

 

mercoledì 23 marzo, 21.15

FEDERICA FRACASSI, MICHELE RIONDINO

EURIDICE E ORFEO 

di Valeria Parrella

con Michele Riondino, Federica Fracassi, Davide Compagnone, Raffaella Gardon

musica in scena di Guido Sodo, Raffaella Gardon

regia di Davide Iodice

Michele Riondino
Michele Riondino

Orfeo è un ragazzo viziato dall’esistenza. È bello e ha talento, così tanto talento da cambiare per sempre la storia della musica. È convinto di potere tutto, ma la vita va diversamente: si innamora di Euridice e lei muore, “per una sciocchezza, un inciampo”. Valeria Parrella rielabora il più classico dei miti e ne propone una lettura struggente e attuale: una lettura che non dimentica Gluck, Cocteau, Rilke, Pavese, Bufalino e scava alle origini del mito, fino ai toccanti versi di Virgilio e Ovidio. Respexit, “si voltò indietro”, dicono i classici per descrivere il gesto fatale di Orfeo, che scende agli inferi per rapire la donna amata e la vede svanire proprio mentre si gira verso di lei. In quella intraducibile parola latina, la radice del rispetto si fonde con la disperazione della perdita. Partendo da questa suggestione Valeria Parrella ha creato un’opera a tre voci, per la regia di Davide Iodice, in cui la parola si fa evocativa come la musica. Gli amanti sono impersonati da due degli attori più premiati della nuova generazione, Michele Riondino e Federica Fracassi. Ad accompagnarli, Hermes dei giorni nostri, Davide Compagnone.

 


 


 

 

ASTRINO STAGIONE TEATRALE PER RAGAZZI

lunedì 30 novembre – martedì 1 dicembre, 10.00

COMPAGNIA CA’ LUOGO D’ARTE

STORIE FRUTTUOSE

A cura di Alcantara

con  Alberto Branca e Francesca Grisenti

regia di Maurizio Bercini

età consigliata: 4-8 anni

Liberamente ispirato a Il piccolo bruco Maisazio di Eric Carle e a Una zuppa di sasso di Anaïs Vaugelade, lo spettacolo ha una struttura semplice e visionaria. È pensato per i piccolissimi e i loro educatori e ha come tema centrale il cibo, o meglio l’importanza del nutrimento del corpo e dell’anima. Il libro, oggetto di scena privilegiato, viene di volta in volta letto, usato come nascondiglio, consultato contro le paure e le incertezze, accarezzato, sporcato: una fonte inesauribile di saggezza per sconfiggere le paure e appassionarsi alla vita.

Biglietto alunni €5,00 – insegnanti gratuito

 


 

 

domenica 24 gennaio, 16.30

COMPAGNIA DEI CIARLATANI
IL MIRABOLANTE VOLO DEL CAPITANO SPARAZZI

A cura di Alex Gabellini

con Fabio Magnani

regia di Francesco Tonti , Alessia Canducci

età consigliata: dai 6 anni

Mentre sgranocchia tutto solo il suo panino, il macchinista Marchetti rievoca le storie che il nonno, meccanico di aerei, gli raccontava da piccolo: storie magiche, dei tempi in cui i primi aerei cominciavano a volare, tra invenzioni prodigiose e tentativi buffi e sconclusionati. Protagonista assoluto di questi ricordi è il Savoia Verduzio Ansaldo, una “macchina roboante e fiera” che solo il valoroso capitano Francesco Ruggero Sparazzi riusciva a pilotare. In un susseguirsi di spettacolari raid e trasvolate aeree, Sparazzi si riconcilia con il suo irrequieto aereo e grazie al volo scopre il senso della libertà e la pace interiore. Il racconto scorre rapido, grazie anche al talentuoso attore Fabio Magnani, capace di giocare con la voce, alternando narrazione e scene di rumorismo suggestive. Uno spettacolo divertente e poetico, in grado di incantare un pubblico di tutte le età.

Biglietto bambini €5,00 – adulti €7,00

 


 

 

mercoledì 20 gennaio, 10.00

COMPAGNIA LA PULCE

VIRGINIA, UNA STORIA DI BACI E BUGIE

A cura di Alcantara

con Silvia Briozzo, Enzo Valeri Peruta

regia di Roberto Corona

età consigliata: 10-14 anni

Angelo e Linda, due genitori straordinariamente imperfetti, si trovano alle prese con un’esperienza che non si aspettavano di vivere così presto: parlare d’amore a Virginia, la loro bambina. Lei sta dormendo e loro sono lì, uno di fronte all’altra, un po’ impauriti e un po’ perplessi, e tentano di trovare le parole adatte per affrontare questo tema cruciale. Il dialogo si trasforma in una girandola di situazioni tenere e divertenti: i due genitori comprendono l’importanza delle emozioni amorose, e le riconoscono come essenziali per la maturazione della loro bambina.

Biglietto alunni €5,00 – insegnanti gratuito

 


 

 

domenica 21 febbraio, 16.30

TEATROALLOSSO

80 GIORNI

A cura di Alex Gabellini

con Riccardo Bianchi, Alfio Campana, Nicola Cazzalini

regia di Alfio Campana

età consigliata: 5-13 anni

Due uomini eleganti, un po’ stralunati, due figure d’altri tempi. Sono Mr. Fogg e il suo domestico Passepartout e hanno in comune la passione per il viaggio e una sfida impossibile: completare il giro del mondo in ottanta giorni. Ogni partenza rimette in discussione le loro certezze, e treni, navi, mongolfiere li spingono tutti i giorni verso una nuova vita. In questo percorso eccentrico, due modi di pensare diversi si incontrano e si mescolano. Ispirato al romanzo di Jules Verne Il giro del mondo in ottanta giorni, lo spettacolo alterna gag e immagini poetiche, narrazione e clownerie mimica. Sullo sfondo, originali illustrazioni mosse dal vivo, accompagnano gli spettatori in un coinvolgente viaggio visivo.

Biglietto bambini €5,00 – adulti €7,00

 


 

 

venerdì 18 marzo, 10.00

COMPAGNIA THALASSIA TEATRO

STORIA D’AMORE E ALBERI

A cura di Alcantara

regia di Francesco Niccolini, Luigi D’Elia

con Luigi D’Elia

età consigliata: 6-11 anni

Un piccolo uomo dal passo da pinguino si aggira con una valigia in mano, indifeso e bisognoso di aiuto. Guarda per un attimo i bambini, tira un sospiro di sollievo e poi si avvia verso il palco. Qui inizia a raccontare di nuvole perdute, cieli e montagne, ma soprattutto dell’uomo che piantava gli alberi e della sua lenta e silenziosa rivoluzione. Liberamente ispirato a un racconto di Jean Giono, diventato manifesto di impegno civile e difesa della natura, lo spettacolo si è classificato al terzo posto al  Premio nazionale Eolo Awards per il teatro ragazzi, e ha vinto la menzione speciale al Festival Festebà.

Biglietto alunni €5,00 – insegnanti gratuito

 


 

 

Progetto Bellaria Igea Marina Servizi

Direzione artistica Simone Bruscia

Immagine coordinata Valentina Vannicola, OnOff Picture

Progetto grafico ADV Activa

TEATRO ASTRA

Isola dei Platani – viale Paolo Guidi, 77/e – 47814 Bellaria Igea Marina (Rimini)

tel. 339 4355515 – info@teatroastrabim.it

UFFICIO TEATRO

Presso la Biblioteca comunale “Alfredo Panzini”

Isola dei Platani – viale Paolo Guidi, 108 – 47814 Bellaria Igea Marina (Rimini)

www.teatroastrabim.it – www.bellariaigeamarina.org

PREVENDITA ABBONAMENTI

Presso la Biblioteca comunale “Alfredo Panzini”, dalle ore 10 alle ore 13

Rinnovo abbonamenti dal 26 al 30 ottobre 2015

Nuovi abbonamenti dal 2 al 6 novembre 2015

Abbonamento intero € 70, ridotto € 55

Riduzioni valide under 25, over 65, soci BCC Romagna Est e clienti soci Estroclub

VENDITA BIGLIETTI

Dal 9 novembre 2015 prenotazione telefonica

Il giorno dello spettacolo dalle ore 18 presso la biglietteria del Teatro Astra

Biglietto intero € 15, ridotto € 12

Opening night € 10, ingresso gratuito per gli abbonati della stagione 2014.15

Riduzioni valide under 25, over 65, soci BCC Romagna Est e clienti soci Estroclub

1 thought on “La stagione teatrale bellariese: ecco il programma”

La tua opinione su quanto hai letto può essere preziosa! Scrivi qui!