Simone Bruscia in una foto di Silvio Canini

Intervista a Simone Bruscia, direttore artistico di Per Aspera Ad Astra, la stagione teatrale 2015/16 di Bellaria Igea Marina

Dopo la conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale “Per Aspera Ad Astra 15.16“, scambiamo due parole con Simone Bruscia , direttore artistico del Teatro Astra, per conoscere meglio le scelte fatte sulla programmazione, gli spettacoli e alcuni aneddoti.

Simone Bruscia col sindaco di Bellaria Enzo Ceccarelli
Simone Bruscia col sindaco di Bellaria Enzo Ceccarelli

Simone, raccontaci da dove sei partito per la programmazione di questo Stagione Teatrale?

Sono partito dal pensiero che il Teatro Astra dovesse essere il cuore  pulsante della Cultura per Bellaria, una casa comune tra BFF (Bellaria Film Festival) e stagione teatrale. Oggi siamo giunti alla 5° Edizione di “Per Aspera Ad Astra”, una stagione che vedrà il teatro vestito a festa, e di questo voglio ringraziare pubblicamente il C.D.A. di BIM SERVIZI, ho potuto apprezzare un Consiglio atipico che non si è limitato a dare gli indirizzi sulla stagione teatrale, ma si è dato appuntamento in teatro per renderlo più accogliente attraverso le maestranze della Città, dimostrando un grande senso civico e facendo un gesto d’amore per la cultura. Il teatro per Bellaria Igea Marina sta diventando una realtà, un luogo vivo e animato fuori stagione, pensate che l’anno scorso abbiamo avuto ben 220 abbonati, numeri inimmaginabili fino a qualche anno fa.

Simone Bruscia in una foto di Silvio Canini
Simone Bruscia in una foto di Silvio Canini

Spiegaci un po’, come sarà composta la programmazione? Che collegamenti ci saranno tra i vari spettacoli e Bellaria?

Possiamo definirla una stagione teatrale per tutte le età, si passerà per spettacoli dedicati all’arte, alla letteratura, allo sport, alla legalità ad attori celebri italiani, per finire con una nuova rassegna di teatro per ragazzi chiamata “Astrino”.  Quindi all’interno del progetto non solo prosa, ma anche teatro per ragazzi.  Ripartiamo dal collegamento importante con la 1° stagione del 2011, basata su letteratura e arte, questo riannodarsi dei fili lo si ritrova, in apertura della stagione con lo spettacolo sul Caravaggio a cura di Vittorio Sgarbi e in chiusura con  Orfeo e Euridice riproposto nell’adattamento d’autore di Valeria Parrella; passando paer il tema dello sport o meglio della pallavolo, con lo spettacolo a cura di Andrea Zorzi, che si sposa bene con Bellaria, in quanto la pallavolo è uno degli sport più seguiti in Città. C’è uno spettacolo sulla cultura della legalità, in collaborazione con l’associazione DIG (Documentari Inchieste Giornalismi) , che si occupa di coordinare e gestire l’attività di controllo con inchieste giornalistiche sul tema della legalità, lavorando a stretto contatto con l’Osservatorio Provinciale sulla Cultura della Legalità, di cui Bellaria Igea Marina è capofila nella nostra Provincia (motivo della presenza del nostro sindaco al recente convegno di Riccione sul tema); poi abbiamo spettacoli con degli attori celebri italiani, Qualcosa Rimane con Monica Guerritore, mattatrice indiscussa del teatro italiano, e Alice Spisa, premio Ubu 2013 come migliore attrice under 30, e infine lo spettacolo sulla vita di Modigliani, interpretato da Marco Bocci.

Quindi come puoi definire questa stagione teatrale bellariese?

Possiamo definirla come una stagione teatrale che interroga le arti, la letteratura, lo sport e la legalità, con Bellaria Igea Marina sempre all’avanguardia nello sperimentare nuovi soggetti teatrali e culturali.

Spiegaci l’idea del pesciolino rosso come immagine e simbolo della stagione?

Il manifesto della stagione teatrale bellariese, composto su di una foto di Valentina Vannicola
Il manifesto della stagione teatrale bellariese, composto su di una foto di Valentina Vannicola

L’idea del pesciolino rosso rappresenta un simbolo fuori stagione marinaresco, che in una sorta di rapporto immaginario col teatro, crea un collegamento tra questa stagione teatrale e il mare, una delle caratteristiche per eccellenza di Bellaria Igea Marina.

 

1 thought on “Intervista a Simone Bruscia, direttore artistico di Per Aspera Ad Astra, la stagione teatrale 2015/16 di Bellaria Igea Marina”

La tua opinione su quanto hai letto può essere preziosa! Scrivi qui!